7 Cose DA FARE per vendere casa velocemente

Faccio l’agente immobiliare da 20 anni.

Ecco i miei 7 consigli per vendere casa velocemente.

1) Se hai deciso di vendere NON rimandare continuamente.

Se hai intenzione di vendere, rimandare non giova.

Considera che quando si mette una casa in vendita, i primi 15 giorni di vita dell’annuncio sono quelli più proliferi, dove si hanno maggiori possibilità di attirare l’attenzione.

In questo periodo del mercato immobiliare la strategia “non ho fretta di vendere, voglio realizzare questo prezzo” non funziona.

Come detto, una casa invenduta per molto tempo, oltre ad essere un costo di mantenimento, è una casa che si svaluta.

E poi… sei proprio sicuro che il prezzo che vuoi realizzare sia quello di mercato?

2) Fai il giusto prezzo.

Se vendi casa senza affidarti ad un’agenzia e sei tu a stabilire il prezzo, ricordati che per quanto tu sia legato a quella casa, stai vendendo un “bene” che un estraneo non guarderà mai coi tuoi stessi occhi.

Assicurati che il suo prezzo sia equo in base a diversi parametri, che devono considerare diversi aspetti, tra loro diversi.

Va bene partire dallo stato di conservazione della casa e dai lavori di ristrutturazione, ma ricordati di guardare anche “fuori dalla porta”: dal quartiere, alla via, alla palazzina, alla fibra, ai servizi vicini, sono tanti i parametri da considerare per dare il giusto valore al tuo immobile.

Mettiti nei panni di chi compra e pensa a chi è adatta la tua casa (una famiglia? Una coppia? Un single? Un anziano?).

Pensa a cosa serve a queste persone per vivere bene, e fai una valutazione globale che tenga conto di tutto.

Più tempo una casa resta invenduta più perde valore (e tu perdi tempo).

A meno che tu non abbia una casa d’epoca o una casa davvero particolare e unica, adatta ad una nicchia di estimatori, il “prezzo lo fa il mercato”.

Ovviamente, se ti affidi ad un’agenzia immobiliare puoi contare su una valutazione professionale del tuo immobile. Solitamente, se poi concedi mandato di vendita all’agenzia, la valutazione è un servizio che rientra nella provvigione.

Altrimenti, puoi sempre pagare una valutazione immobiliare professionale come servizio una tantum e poi occuparti tu della vendita.

E ricorda: fare il giusto prezzo non significa svendere la tua casa, ma essere competitivi sul mercato.

Partire con un prezzo non corretto e poi giocare al ribasso, non ti aiuterà.

Chi cerca casa monitora costantemente gli annunci, e continue e sostanziosi ribassi di prezzo faranno solo perdere di fiducia nella correttezza e onestà del venditore.

3) Crea un annuncio di vendita attraente.

Se ti occupi direttamente di tutto l’iter di vendita, una volta deciso il prezzo il secondo passo da fare è scegliere i portali in cui pubblicare il tuo annuncio e creare un annuncio immobiliare attraente e ben scritto.

Un annuncio immobiliare ben fatto, attira l’attenzione prima di tutto per la qualità delle foto.

Investi tempo e attenzione quando fai le foto.

Libera la casa, illuminala, togli gli oggetti troppo personali, le scope, i panni, le ciotole dei cani. Prediligi le riprese ampie, senza avvicinarti troppo a quel che fotografi, per non perdere il senso della misura degli ambienti.

Guarda e riguarda le tue foto come se stessi comprando tu.

Puoi anche valutare di investire in uno shooting fotografico professionale, saranno sicuramente soldi ben spesi!

Una volta realizzate ottime foto, descrivi la casa immaginando di visitarla.

Sii dettagliato ma non prolisso. Ricorda anche di inserire i suoi punti di forza e i servizi che il quartiere offre.

Così come suggerito per il prezzo, tieni presente a chi è adatta la tua casa e descrivi cosa la rende attraente per loro.

4) Fai visitare la tua casa con calma

Se ti occupi direttamente tu della vendita della tua casa e non un’agenzia, metti sempre a suo agio il tuo potenziale compratore. Quando fai visitare la casa, mantieni le giuste distanze, dando le informazioni che ti vengono richieste ma lasciando anche spazio al visitatore di muoversi autonomamente e fare le sue considerazioni in tranquillità. Anche se hai fatto tanti appuntamenti, non dare mai l’impressione di essere esasperato e ricorda che quella potrebbe essere la volta buona. Allo stesso modo, non elogiare in maniera eccessiva la casa, potresti non sembrare autentico/a.

5) NON rifiutare le offerte.

Se ricevi un’offerta di vendita pensaci bene prima di rifiutare perché non corrisponde a quanto avevi in mente. Prima di tutto, considera che un’offerta di acquisto è sempre al ribasso rispetto al tuo prezzo. Conta fino a dieci, dormici su, confrontati con qualcuno.

Valuta bene la persona da cui proviene l’offerta: se fin da subito ti è sembrato un perditempo lascia perdere, ma se ti ha fatto una buona impressione e ti sembra un compratore veramente interessato allora ragionaci su. Fare una trattativa significa proprio trovare un punto di incontro tra il prezzo richiesto e quello offerto.

6) Assicurati che il potenziale compratore abbia tutti i requisiti per acquistare.

Chi compra deve ottenere il mutuo? Ha altre condizioni che potrebbero ostacolare il buon esito della vendita? Prima di firmare un preliminare di vendita o accettare una caparra, prenditi il tempo per fare tutti i controlli del caso.

7) Considera seriamente di affidarti ad un professionista dell’immobiliare.

Infine, ultimo consiglio spassionato: a meno che tu abbia molto tempo, molta pazienza e molte competenze da dedicare alla vendita della tua casa, considera che è sempre meglio affidarsi ad un professionista.

Valuta anche che concedere un mandato di vendita in esclusiva, (a differenza di quanto potrà dirti il tuo amico/vicino/cugino saputone), è sempre preferibile.

Un mandato in esclusiva ad una sola agenzia per volta non costa nulla, e permette all’agenzia di fare un investimento concreto e serio in marketing promozionale del tuo immobile.

Pensaci, perché X agenzie dovrebbero spendere soldi per pubblicizzare il tuo immobile in un certo modo, quando un altro concorrente può “soffiargli” la vendita in qualsiasi momento, magari solo perché ha messo la stessa casa ad un prezzo inferiore?

E che figura ci fa la tua casa, messa sul mercato da X agenzie diverse, con foto diverse, descritta in modo diverso e con un prezzo diverso?

Pensi che significhi avere più possibilità di vendita? Ti assicuro che non è così. La tua casa sembrerà in balia del “chi prima arriva meglio alloggia” a qualunque costo e la sua immagine sarà svalutata.

Spero che questi consigli ti siano stati utili!

Scrivimi se hai bisogno di approfondire alcuni aspetti!

signature

Subscribe so you don’t miss a post
Sign up with your email address to receive news and updates!

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Comments Yet.

𝐌𝐢 𝐟𝐚𝐫𝐞𝐛𝐛𝐞 𝐩𝐢𝐚𝐜𝐞𝐫𝐞 𝐬𝐞 𝐫𝐞𝐬𝐭𝐚𝐬𝐬𝐢𝐦𝐨 𝐢𝐧 𝐜𝐨𝐧𝐭𝐚𝐭𝐭𝐨. 𝐈𝐬𝐜𝐫𝐢𝐯𝐢𝐭𝐢 𝐚𝐥𝐥𝐚 𝐦𝐢𝐚 𝐧𝐞𝐰𝐬𝐥𝐞𝐭𝐭𝐞𝐫 𝐩𝐞𝐫 𝐥𝐞𝐠𝐠𝐞𝐫𝐞 𝐚𝐩𝐩𝐫𝐨𝐟𝐨𝐧𝐝𝐢𝐦𝐞𝐧𝐭𝐢 𝐬𝐮𝐢 𝐭𝐞𝐦𝐢 𝐝𝐞𝐥 𝐬𝐞𝐭𝐭𝐨𝐫𝐞 𝐢𝐦𝐦𝐨𝐛𝐢𝐥𝐢𝐚𝐫𝐞

Cosa fa un agente immobiliare? La risposta è: dipende! Ma...

Cosa fa un agente immobiliare? La risposta è: dipende! Ma...

Cosa significa essere consulente e formatrice di nuovi agenti immobiliari?...

Cosa significa essere consulente e formatrice di nuovi agenti immobiliari?...

Stai cercando casa con giardino perchè hai un animale domestico?...

Stai cercando casa con giardino perchè hai un animale domestico?...

Lo storytelling immobiliare è un ottimo modo per far risaltare...

Lo storytelling immobiliare è un ottimo modo per far risaltare...

Vendere o affittare una casa: cosa conviene? Quando state vendendo...

Vendere o affittare una casa: cosa conviene? Quando state vendendo...

Previous
Dalla proposta di acquisto di un immobile all’atto di compravendita
7 Cose DA FARE per vendere casa velocemente