Vendere casa online. Come scrivere l’annuncio perfetto

Quando si decide di vendere casa in autonomia, senza l’aiuto di un’agenzia immobiliare, è fondamentale saper scrivere un annuncio vincente che catturi l’attenzione degli acquirenti e conduca a una vendita rapida ed efficace.

Gli annunci immobiliari privati spesso contengono errori che li rendono “invisibili”, anche se l’immobile è ottimo o con buone potenzialità.

Il risultato sono tempi lunghissimi di vendita e relativo scoramento che, il più delle volte sfocia in un pesante ribasso del prezzo.

Per cui, se vuoi vendere la tua casa on line in autonomia, in questa guida ti svelerò alcuni consigli su come scrivere un annuncio accattivante, che inchiodi anche il più svogliato degli acquirenti e lo faccia chiamare subito.

Individua i punti di forza dell’immobile


Il primo passo per creare un annuncio immobiliare efficace è individuare i punti di forza dell’immobile.

Ragionare sui punti di forza della tua casa va di pari passo con l’individuare il giusto potenziale acquirente.

Punti di forza e potenziali acquirenti sono legati da un nesso indissolubile.

Ragionare sul tuo “target” ti permetterà di descrivere la tua casa con il migliore annuncio possibile, immedesimandoti nella persona che sta leggendo.

Il tuo potenziale acquirente è lì fuori. Il primo passo per farlo “entrare” in casa tua è catturare la sua attenzione con un annuncio ben scritto e foto di qualità.

Quindi, rifletti sulle caratteristiche della tua abitazione.

🟡 Punti di forza.

🟡 Bisogni che soddisfa.

🟡 Valore aggiunto.

🟡 Potenzialità da sviluppare/bisogni che potrebbe soddisfare con piccoli accorgimenti.

Ogni casa è solitamente adatta a determinate fasce d’età o momenti della vita.

Quando pensi alla tua casa devi cercare di essere il più oggettivo possibile e oltre che ricordarti perché te ne sei innamorato-a, capire cos’è che non ti soddisfa più.

Quelli che per te sono punti di debolezza, potrebbero essere punti di forza per un’altra persona che si trova in un momento della vita più adatto a quella casa.

Negli altri paragrafi ti aiuterò a capire sostanza e forma di un annuncio.

Prima, però, c’è un’altra fondamentale considerazione che devi fare oltre ai punti di forza della casa.

I punti di forza del quartiere/zona/paese.


Vendere casa on line. Valorizza i punti di forza del quartiere o della zona


Ci sono abitazioni più adatte a determinati momenti della vita ed altre che si prestano ad accompagnarci per moltissimi anni.

Il tuo potenziale acquirente in quale fase della vita si trova?

Questo ragionamento si lega alle caratteristiche della casa, e va di pari passo con i punti di forza che offre la zona (o il paese).

Alcuni esempi.

🟡 Monolocali. Perfetti per studenti e giovani che vanno a vivere da soli. In entrambi casi si adattano perfettamente a quartieri vicino all’Università e con discreta vita notturna.

🟡 Bilocali. Ancora scelta preferita dai giovani che vanno a vivere da soli. Solitamente se optano per un’abitazione più spaziosa rispetto a un monolocale, sono più grandi d’età. Li sceglie anche chi sta vivendo una separazione. In città, un bilocale è perfetto se si trova in una zona strategica per gli spostamenti e ricca di servizi.

In paese, la prospettiva può ribaltarsi completamente. Qui, è più probabile che lo preferiscano anziani soli, più o meno autosufficienti.

🟡Trilocali. Perfetti per una coppia e per una giovane famiglia.

Se hai un trilocale in città, promuovilo facendo leva sui servizi vicini più appetibili per una coppia con figli piccoli. Scuole. Palestre. Parco giochi. Parrocchia. Posto dedicato alle biciclette e tanti altri piccoli dettagli utili agli “under 40”.

Se è in un paese ben servito, valgono gli stessi consigli. Se i servizi non sono molti, fai leva sull’eventuale posizione strategica per raggiungerli.

🟡Dal quadrilocale alla villa. In questo caso, ti stai rivolgendo a famiglie numerose e con una capacità di spesa almeno medio/alta.

A questi potenziali acquirenti interessano aspetti dall’appartamento o della villa, che sono utili e funzionali sia agli adulti che agli adolescenti. Dedica attenzione a ogni ambiente.

Guardati in giro e drizza le antenne per captare tutti i servizi nelle vicinanze che soddisfano i bisogni di queste fasce d’età. Palestre, scuole, ristoranti, pizzerie, locali per l’aperitivo, zona strategica, e tutto quello che un’attenta osservazione della tua zona ti suggerisce.

Se è una villa defilata, spazio alle sue doti di tranquillità.


Vendere casa on line. Il titolo dell’annuncio deve essere accattivante ed esaustivo


La scelta di un buon titolo è fondamentale per far risaltare l’annuncio tra gli altri sulle piattaforme online.

Sintetico ma che dia emozioni.

Fornisci prima le informazioni necessarie. Tipologia dell’immobile (appartamento mono/bilo/trilo; casa indipendente/semi-indipendente/di corte/condominio).

E poi passa a uno dei suoi punti di forza.

Un giardino (anche piccolo)? Un bel terrazzino? Tanta luce? Autorimessa doppia? Taverna? Mansarda?  

Pensaci bene e individuane almeno uno, da inserire nel titolo, che sia importante per il potenziale acquirente che hai individuato.


Vendere casa on line. L’immagine prima di tutto!


Parti sempre da un presupposto.

Ci sono persone a cui manca completamente il senso dell’immaginazione o la visione delle potenzialità di un immobile. Pensa che il tuo potenziale acquirente appartiene a questa tipologia.

Durante le visite agli immobili, mi è capitato spesso che mi dicessero: “Eh, non mi piace il colore delle pareti”. E non era una battuta.

Questo esempio ti fa capire quanto è importante preparare la casa per un servizio fotografico professionale.

Chi vende casa in autonomia, spesso sottovaluta l’importanza delle foto. È uno sbaglio.

Le foto sono quelle che terranno incollati gli occhi di chi visita i portali di annunci, sulla tua casa.

Resisti alla tentazione di fare le foto col cellulare, pensando che andranno benissimo. Cerca un amico o un parente che abbia una macchina fotografica.

Se chiedi un prezzo medio/alto, investi in un fotografo professionista. Saranno soldi ben spesi.

La preparazione dell’abitazione (interno/giardino/terrazzi/pianerottolo) è fondamentale.

Non puoi affrontarla con fretta o superficialità.

Titolo, descrizione dettagliata e immagini sono gli elementi che differenzieranno il tuo annuncio dalla massa di quelli che l’utente vede sul web.

Avrai visto anche tu annunci con foto buie. Case disordinate in cui si vedevano aspirapolveri, stenditoi, giochi dei bambini e chi più ne ha più ne metta.

Che impressione ti sei fatto/a?

Hai mai sentito parlare di Homestaging? Leggi qualche approfondimento. Troverai consigli molto utili.

Considera che spesso, quando devo vendere un immobile vuoto, per aiutare i visitatori a immaginarsi gli spazi lo “arredo” con appositi mobili di cartone che hanno proprio questa funzione.

Se l’immobile è vuoto, più sarai disposto-a a investire nella sua “preparazione”, più velocemente lo venderai. Stuccare e imbiancare, eliminare i cavi penduli, pulire, illuminare, fino a mettere qualche piantina finta o appender stampe. Ikea insegna!


Vendere casa on line. Scrivi un annuncio che catapulta il lettore a casa tua!


Eccoci alla parte pratica.

Se hai seguito i passaggi che ti ho consigliato sopra, definendo il tuo target abbinandolo ai punti di forza della tua casa, non ti resta che metterti a tavolino e scrivere l’annuncio.

Scrivi prima una scaletta su un foglio di carta.

1.  Introduzione accattivante.

2. Descrizione dettagliata dell’immobile.

3. Focus sulla zona.

4. Spazi esterni.

5. Spazi “ulteriori” (taverna, lavanderia, autorimessa, cantina, mansarda, posto auto, rimessa bici/ciclomotori.

6. Potenzialità.

Prima di iniziare, guarda gli annunci di case in vendita simili alla tua. Fatti un’idea di come NON deve essere il tuo annuncio. Prendi spunti per valorizzare la tua casa e farti venire nuove idee.

La scrittura del testo dell’annuncio richiede attenzione e cura, considerando la scarsa attenzione degli utenti nella lettura.

È importante essere essenziali nella descrizione, il che non significa essere scarni nelle informazioni.

Più dettagliato è l’annuncio, e più sono ottimizzati gli appuntamenti.

Ottima descrizione, dettagli della zona, foto belle e veritiere, concentreranno potenziali utenti che sono stati in grado di farsi un’idea strutturata della casa.

In agenzia, usiamo anche il Virtual Tour, un software che permette alle immagini di “muoversi” e al visitatore virtuale di spostarsi da una stanza all’altra, facendosi un’idea molto chiara di come è strutturata l’abitazione.

Il segreto per ottenere risultati dal tuo annuncio è adattare le informazioni al target che hai individuato.

Rendi la tua casa in vendita appetibile per lui. Fornisci i dettagli importanti le persone, così come le hai individuate grazie ai consigli precedenti.


Cosa scrivere


L’attacco dell’annuncio deve essere deciso. Nelle prime righe definisci bene tipologia, quartiere o zona. Usa pure qualche aggettivo. (“Bellissimo, luminoso, ideale/ mono/bilo/trilo/villa”).

Nel “cuore” dell’annuncio dai risalto alle caratteristiche di ogni stanza e alla loro distribuzione.

Valorizza tutti gli spazi che non sono camere da letto, dall’ingresso, ad un’ambiente che potrebbe essere adibito a zona relax, descrivendo il loro possibile utilizzo per smart worker, bambini, adolescenti, amanti dei bei panorami, ecc.

🟡 La taverna è ideale per…

🟡 La lavanderia è comodissima per…

🟡 Una grande autorimessa per riporre tutti i tuoi attrezzi per il fai-da-te.

🟡 Una stanza in più da adibire a studio/hobby/relax.

Rendi unico ogni ambiente dalla tua casa.

Se ti piace, utilizza una descrizione narrativa per coinvolgere emotivamente l’interessato e permettergli di immaginarsi già nella casa stessa. Non esagerare però con vezzeggiativi e non essere ripetitivo-a.

Cerca di far “vivere” la casa all’acquirente, coinvolgendolo il più possibile senza essere né troppo pomposi né troppo “freddi”. 


Invita all’azione chi legge l’annuncio


Consiglio sempre a chi vuol vendere casa di prepararsi per tempo, raccogliendo la documentazione dell’immobile prima di metterlo sui portali.

Io propongo di affidarsi ad un geometra o ingegnere di fiducia per far redigere l’R.R.E, la relazione di regolarità edilizia che mette tranquilli tutti.

Se non hai l’RRE, ricorda che la classe energetica e l’indice di prestazione energetica dell’immobile sono informazioni obbligatorie, da inserire in annuncio.

Concludi il tuo annuncio con queste, ma fai qualcosa in più!

Fai quella che i marketer chiamano una CTA, una “chiamata all’azione”. No, non pensare che ti sentiresti il Mastrota delle case.

Una chiamata all’azione è una frase, anche semplice, ma che ha l’obiettivo di invitare la persona che ha letto tutto il tuo annuncio (e guardato le foto) a “fare qualcosa”.

Certo, non scriverai, “ne resta soltanto una”, però puoi chiudere con qualche informazione che ti riguarda, da cui traspaia la tua serietà e la tua onestà.

Per esempio, perché vendi e perché ti reputi un venditore affidabile.

Se hai paura di ricevere troppe telefonate dei così detti “perditempo”, chiedi di scriverti un’e-mail per maggiori dettagli o chiarimenti.

Se invece le telefonate non ti spaventano, invita pure chi legge a chiamarti per chiederti tutte le informazioni che gli servono (magari definisci una fascia oraria).

Fai trasparire entusiasmo nelle righe che scriverai.


Ricorda…


Di non perdere mai di vista uno degli elementi che costituiscono le fondamenta di un sereno percorso di compravendita: la trasparenza e l’onestà.

Essere sinceri quando si scrive un annuncio immobiliare è la prima regola per evitare perdite di tempo e problemi.

Se la casa ha qualche problema va comunicato per tempo ed è inutile esaltare caratteristiche che l’immobile effettivamente non possiede. 

Come agente immobiliare con più di vent’anni di esperienza, posso dirti che, certo, è possibile vendere casa da soli. L’importante è essere consapevole che richiederà molto tempo e disponibilità per dedicarsi a moltissimi aspetti che chi non ha esperienza il più delle volte non conosce nemmeno (e che sono in aumento).

Inoltre, non tutte le persone sono portate a condurre trattative.

Sono tanti gli elementi che conducono al successo di una compravendita.

Il primo è sicuramente il giusto valore di mercato.

Poi, la raccolta della documentazione, la conformità urbanistica e catastale, la preparazione dell’immobile per il servizio fotografico, la definizione del profilo potenziale acquirente in modo da essere più incisivo.

Solo dopo, arriva la scrittura dell’annuncio. È importante non sottovalutarne neanche uno.

Se preferisci rivolgerti ad un’agenzia sono due i consigli che ti do:

1) dagli fiducia con un incarico in esclusiva. Solo così, l’agenzia investirà tempo, risorse e denaro, per vender la tua casa.

Dare incarico (peggio ancora verbale) a dieci agenzie, pensando che qualcuna la venderà, è una pessima scelta. Può portare problemi legali relativi ad assenza di chiarezza su chi ha messo in contatto le parti e solitamente fa perdere molto tempo. Nessuna agenzia, infatti, investirà denaro nella promozione del tuo immobile.

2) Assicurati che sia un’agenzia che collabora con altre, cioè che non vuole per forza trovarti l’acquirente e rifiuta i clienti di altre agenzie interessati al tuo immobile.

Se vuoi capire quali sono le migliori strategie per vendere una casa, scrivimi o telefonami! Ci facciamo due chiacchiere.


Buon annuncio! 😊


Ci vediamo al prossimo articolo!



🔝🔝 Si può rogitare senza certificato di agibilità? E se la casa è stata edificata prima del 1967? Ne parlo in maniera super approfondita qui!

Certificato di Agibilità.

➡️ Devi vendere la tua casa?

➡️ Hai disponibilità economiche, vuoi investire nel mattone e ti serve un professionista che sappia consigliarti?

➡️ Cerchi un’abitazione?

La mia agenzia si chiama LiFE e si trova a Galliate, in Viale Beato Quagliotti, 40. Abbiamo una sede anche a Milano, in Corso XXII Marzo n. 19, all’interno degli uffici di HRD Business & Corporate Training di Roberto Re.

Inizia a costruire il tuo progetto! Contattami per una consulenza senza impegno.

Sarò felice di mostrarti il mio metodo di lavoro.


☎️ 0321 866400.


🔝🔝Case Green. L’UE ha fatto dietrofront

🎯 Per aiutare le persone ad avere sotto controllo i passi da compiere per acquistare casa, oppure trovare il “proprio” consulente immobiliare, ho scritto un libro che si chiama “Guru immobiliare” .

Puoi acquistare il libro “Guru Immobiliare, anche in formato Kindle, a questo link

No Comments Yet.