Acquisire immobili grazie al networking. Ecco come fare

Da un po’ di tempo volevo scrivere qualcosa che parlasse di come fare networking se fai l’agente immobiliare. Attività fondamentale non solo per acquisire immobili ma anche collaboratori e compratori.

Nell’ultimo articolo ho affrontato quello che per me è lo step precedente al fare networking, e cioè la gestione dello stress fisico ed emotivo.

Se non sei sereno, serena, non riuscirai mai a strutturare la tua giornata lavorativa, ritagliando spazio e tempo per il networking.


Cosa significa fare networking


Dato che preferisco dare consigli che io per prima metto in pratica, ti parlo subito di come io faccio networking.


Ci sono diverse “cose” che faccio per tenere vive e vitali le mie relazioni interpersonali e intendo proprio in maniera strutturata, trovando in agenda il tempo necessario.


Prima di tutto sono iscritta da diversi anni BNI. La conosci? È la più grande rete internazionale di marketing referenziale. Da poco ho cambiato capitolo, entrando in quello di Galliate, il paese dove vivo e dove ho la mia agenzia immobiliare. Nonostante faccia parte di BNI da anni, il nuovo capitolo mi ha dato slancio e energia.

Quindi il primo consiglio è: se già fai parte di un capitolo BNI e ti senti un po’ demotivato, considera l’opportunità di cambiarlo!


Un’ottima idea è partecipare al lancio di un nuovo capitolo, dove magari è più facile ci sia una posizione libera come agente immobiliare.

Se invece non hai mai sentito parlare di BNI, sappi che è una rete per lo scambio di referenze di business che si basa su diversi princìpi, il primo dei quali è la filosofia del “Givers Gain”, dare per ricevere.

BNI offre anche molti momenti di formazione in ambito crescita personale, public speaking e marketing.


La capacità di fare networking e di investire nelle relazioni interpersonali è alla base del successo di ogni imprenditore, ma bisogna farlo bene, altrimenti verrai subito etichettato-a come opportunista.


Come fare networking


Tutte le persone che si impegnano a coltivare una rete di conoscenze con cui abbiano qualcosa in comune, vogliono portare a casa lavoro e collaborazioni.


Impara a porti nel modo giusto verso gli altri.


Anche se il tuo obiettivo è acquisire immobili o trovare compratori, devi saperti porre nel modo giusto.


L’educazione, il saper “stare al mondo”, la capacità di trasmettere umanità e valore, sono le basi per avere successo quando ci approcciamo a persone sconosciute.


Se la prima regola del networking è dare prima di ricevere, ricorda anche che disporre di una rete di persone che, come te, sono imprenditori o liberi professionisti, significa anche avere a disposizione persone con cui condividere problematiche che vi accomunano.


Fare networking è anche avere professionisti a cui chiedere un consiglio, un contatto, un diverso punto di vista.


Prima di tutto umanità. Se vai ad un evento e adotti uno stile di approccio aggressivo, mettendo subito in mano a chi ti sta di fronte il tuo biglietto da visita, ancor prima di esserci entrato un po’ in contatto, otterrai che chiusura da parte del tuo interlocutore.


Networking in presenza e on line


Se pensi che la tua giornata sia già troppo piena di impegni per dedicarti “agli aperitivi” di networking e finite le millemila incombenze giornaliere, vuoi solo tornartene a casa e non parlare più con nessuno, allora hai sbagliato lavoro.


Certo, ci mancherebbe! Ci può essere – anche – quella giornata. Non puoi stare perennemente sul pezzo. Per questo devi curare la tua forma fisica e mentale.


Prevedere – in maniera costante e sistemica – spazi in agenda per dedicarti alle relazioni sociali e fare networking è fondamentale per le tue acquisizioni dato anche che, come saprai, nei prossimi due-tre anni è prevista una flessione per il settore immobiliare.


Se non vuoi ritrovarti il telefono muto e l’agenda vuota, ricordati che investire tempo ed energie nelle relazioni e nel fare networking, fa parte del lavoro stesso.

Potremmo dire che una volta si faceva “zona”, citofonando e battendo strada per strada la città. Oggi, è più proficuo fare networking.


Come fare networking in presenza


Sono sicura che ogni giorno ti si presentano diverse occasioni di fare networking. Parti dagli incontri “fisici” e combinali coltivandoli on line.


🤝 Eventi locali promossi da associazioni sportive, culturali, di imprenditori, ma anche dal tuo Comune o da un locale.


🤝 Corsi di formazione.


🤝 Aperitivi, sia con colleghi di altre agenzie che collaborano, che quelli organizzati appositamente per fare networking. Se non fai parte di BNI e non ti interessa considerarla, ci sono comunque diverse occasioni strutturate a cadenza costante, organizzate sotto forma di aperitivi e che servono proprio a fare networking.


🤝 Partecipazione come sponsor (anche piccolo) alle attività della scuola, se hai figli in età, o alle attività sportive della tua città, quartiere, paese.


Come fare networking on line


💠 Quando conosci qualcuno, chiedigli subito il collegamento sul social professionale per eccellenza, LinkedIn. Se questa persona pubblica contenuti, inizia ad interessarti e interagire con quello che scrive.


💠 Scrivi un post in cui racconti come l’hai conosciuto (lui e gli altri) e taggali.


💠 I social network devono essere il naturale proseguimento della tua semina. Instaura un rapporto umano, tenendo sempre il tuo valore professionale ben in evidenza (in altre parole, non “sbracare”). Sii pronto a intercettare eventuali problemi o domande del tuo interlocutore.


💠 LinkedIn è una fonte preziosa di possibilità di conoscere persone che potrebbero essere interessate ai tuoi servizi. Partendo dal presupposto che noi agenti immobiliari abbiamo un’audience molto ampia perché tutti hanno bisogno di una casa, le potenzialità e gli sviluppi sono davvero tantissimi!


💠 Investire nelle relazioni on-line dà una grande mano a conoscere persone. Puoi cercare gruppi già costituiti che portano avanti iniziative online o offline.


💠 Se sei donna, ci sono anche reti di Real Estate tutte al femminile.


Cura il tuo personal brand


Prima di salutarti voglio ricordarti quanto sia importante, quando fai networking, curare il tuo personal brand. Non devi necessariamente essere un creator di contenuti – però – devi certamente curare la forma e la sostanza dei tuoi profili social.

Su LinkedIn, ad esempio, assicurati di avere foto profilo e foto di sfondo curate e coerenti col tuo lavoro.

Se non scrivi, partecipa alle discussioni che ti interessano di più. Su Facebook e Instagram mantieni un tono che evidenzi la tua professionalità e i tuoi valori. Non scendere troppo nel dettaglio delle tue opinioni politiche.

È vero che il tuo profilo è casa tua e puoi farci ciò che vuoi. Tuttavia, il mio consiglio è di mantenere sempre alta la qualità dei contenuti che posti e condividi.

Un libero professionista non smette mai di rappresentare sé stesso, anche quando non sta lavorando. Tu faresti vendere la tua casa da un agente immobiliare che pubblica cose poco consone sui social?

Ti voglio salutare ricordandoti che fare networking è prima di tutto un atteggiamento mentale.

Condividi, aiuta e mettiti in gioco con gli altri. È impegnativo lo so, ma di certo riceverai anche tu.

Buon networking! 😊


Se LinkedIn è uno dei tuoi social preferiti, chiedimi il collegamento.


Se sei agente immobiliare, qui nel BLOG puoi trovare una serie di articoli che potrebbero interessarti e sui quale sono sempre disponibile ad un confronto.

❗ Se sei un collega sappi che la mia agenzia collabora, perché gli interessi del cliente sono sempre al centro.


Ho scritto il libro “Guru Immobiliare”, per creare un breve vademecum, utile a chi vuole comprare e vendere casa, sia che lo si voglia fare in autonomia, sia che si opti per un’agenzia immobiliare. 

“Guru Immobiliare” è pensato anche per i colleghi agenti immobiliari, che possono sfogliarlo come utile “ripasso” da tenere sempre a portata di mano. 

A questo link puoi acquistare, anche in formato Kindle, il mio libro “Guru Immobiliare”.

No Comments Yet.