Turnover dei dipendenti. Solo se è “sano”.

A meno che tu lavori da sola/o e ti trovi bene così, sai bene che il fatturato della tua agenzia dipende da quanto “bravi” sono i tuoi collaboratori.

Costruire una squadra di successo per la tua agenzia immobiliare

Agenti immobiliari liberi professionisti, è vero ma che rappresentano il volto, la voce e la reputazione della TUA agenzia immobiliare.

Secondo una ricerca di “Page Personell”, i motivi per cui il turnover dei dipendenti è alto sono:

  • Basso salario e pochi benefit
  • Mancanza di formazione e possibilità di sviluppo
  • Insoddisfazione della gestione aziendale
  • Cattivi rapporti con i colleghi
  • Il tragitto per andare al lavoro
  • Mancanza di equilibrio tra vita privata e lavoro

Questo in generale.

Ora ti riporto la mia opinione di agente immobiliare con vent’anni d’esperienza, di cui dieci come titolare di agenzia.

Anche io ho “battuto tante strade” e mi sono coinvolta con collaboratori che mi hanno dato problemi, sia di natura personale che professionale.

Nel tempo, sbaglio dopo sbaglio, ho imparato a fiutare, con metodo, le persone che facevano al caso mio e su di loro ho investito tempo e denaro, imparando ad attrarre talenti in azienda.

Sono due i fronti su cui devi lavorare per avere una squadra di collaboratori affiatati, che abbiano la stessa visione e lavorino insieme verso gli stessi obiettivi di budget

1- Attrarre giovani talenti con voglia di fare e di imparare una professione che, diciamocelo onestamente, non gode di molta attrattiva.

2- Mantenere i migliori collaboratori all’interno della tua agenzia. Gli agenti immobiliari già formati, le tue “colonne portanti”.

Dato che ho molto da dire su questi argomenti, mi concentrerò su come attrarre talenti.

Cosa fare per attrarre i giovani verso la professione di agente immobiliare

Innanzitutto, parti da una serie di considerazioni.

Ad esempio, TU andresti a lavorare a determinate condizioni? E non farti prendere da nostalgici “ai miei tempi”, perché a quei tempi, soprattutto se sono un po’ “indietro” i lussi non erano poter pagare le bollette senza rinunciare alle vacanze, o poter accendere un mutuo.

Quindi resettati, “stai sul pezzo” di oggi e metti su carta quella che si chiama una Value Proposition per dirla all’inglese.

Una proposta di valore.

Si definisce così, l’insieme di associazioni e offerte che un’organizzazione fornisce in cambio di skillcapacità ed esperienze che il dipendente, a sua volta, porta all’organizzazione.

Dal mio punto di vista, per “instradare” giovani talenti verso questa professione, si devono considerare nei candidati gli aspetti più caratteriali e umani (le così dette Soft Skill).

La loro storia personale e scolastica. Lo sport che hanno (o non hanno) praticato. Le esperienze di volontariato. Le loro passioni e altri tipi di impegno. I lavoretti che hanno fatto (se li hanno fatti) durante gli studi.

Stiamo parlando di giovani diplomati o laureati che hanno bisogno di certezze.

Potrebbero essere attratti da un “mondo dorato” che non conoscono, quindi, sta a te capire se il ragazzo o la ragazza è davvero motivato a intraprendere una strada, dove lo studio è un tassello fondamentale.

Per farlo, ti servirà tutta la tua esperienza di “esperto conoscitore del genere umano” oltre che, se lo sei, di genitore.

Potrà succedere che ti sbaglierai. Potrà succedere di spendere denaro per corsi di formazione, per ragazzi che se ne andranno dopo pochi mesi.

È un rischio. Ma ricorda, non saresti dove sei se non avessi corso rischi.

Se vuoi far crescere la tua agenzia immobiliare e assicurarti validi professionisti per il futuro, devi attrarre talenti.

Se sceglierai bene e dopo averli formati saprai trattenerli e motivarli con le giuste leve, saranno i collaboratori a cui potrai appoggiarti con fiducia negli anni a venire.

Spero che i miei consigli ti siano utili.

Buon Talent scouting! 😀


Se LinkedIn è uno dei tuoi social preferiti, chiedimi il collegamento.


Se sei agente immobiliare, qui nel BLOG puoi trovare una serie di articoli che potrebbero interessarti e sui quale sono sempre disponibile ad un confronto.

❗ Se sei un collega sappi che la mia agenzia collabora, perché gli interessi del cliente sono sempre al centro.

Ho scritto il libro “Guru Immobiliare”, per creare un breve vademecum, utile a chi vuole comprare e vendere casa, sia che lo si voglia fare in autonomia, sia che si opti per un’agenzia immobiliare. 

“Guru Immobiliare” è pensato anche per i colleghi agenti immobiliari, che possono sfogliarlo come utile “ripasso” da tenere sempre a portata di mano. 

A questo link lo puoi acquistare, anche in formato Kindle.

No Comments Yet.